News e Comunicati
BU Hydraulic Systems | News

Io c’ero (30° anniversario della BU Hydraulic Systems di Duplomatic MS)



Alla fine degli anni Ottanta il nostro paese stava vivendo una fase di grandissima trasformazione e modernizzazione. L’Italia era diventata la quarta potenza industriale nel mondo. Le macchine a controllo numerico (CNC) stavano pian piano soppiantando le vecchie macchine utensili e anche il copiatore oleodinamico era in fase calante. Ormai l’evoluzione dell’elettronica con i controlli a PLC spingeva per una forte automazione della meccanica che sempre di più richiedeva una oleodinamica flessibile e performante. E’ in questo contesto che Duplomatic ha sviluppato le prime valvole a controllo proporzionale e le schede elettroniche per la gestione degli assi in anello aperto e in anello chiuso. Se poi consideriamo che in quegli anni Duplomatic rappresentava una nota azienda produttrice di servovalvole, si capisce come sia stato facile presentarsi sul mercato come partner ideale per una meccanica sempre più evoluta.

Sempre in quello scenario, la parte trainante della domanda era rappresentata dall’industria automobilistica, dalla meccanica di precisione, dall’industria energetica e dalla siderurgia. Proprio in questi settori Duplomatic ha scelto di imporsi come leader attraverso la realizzazione di centrali oleodinamiche “customizzate” ad alto contenuto tecnologico.

In questo contesto era importante l’apporto fornito dalla capacità interna di progettare e produrre impianti oleodinamici complessi; la realizzazione di centrali e blocchi oleodinamici ha così consentito di affrontare con successo le sfide lanciate da questi settori in forte espansione.

Come conseguenza logica di questa forte spinta industriale, la scelta strategica di Duplomatic è andata nella direzione di maggiori investimenti per organizzare un sistema snello che rendesse la parte impiantistica in grado di rispondere prontamente alle nuove esigenze di mercato.

Il 1° settembre del 1991 nasceva così la Divisione Sistemi (l’attuale BU Hydraulic Systems), una struttura che inglobava al suo interno la parte di progettazione, acquisti, produzione e service post-vendita, indipendente da Duplomatic Componenti e adeguata ai sistemi operativi richiesti dall’impiantistica:

  • Acquisti diversificati per ogni commessa
  • Programmazione a breve con “lead time” di poche settimane
  • Progettazione personalizzata alle esigenze del cliente

Tutte situazioni in netto contrasto con la produzione di serie propria dei componenti oleodinamici di cui si occupava la capogruppo Duplomatic.

La Divisione, inizialmente composta da 25 persone, si è avvantaggiata del fatto di essere un piccolo gruppo, creando uno spirito di squadra costruttivo per la creatività e la spinta al miglioramento. Sembra retorica, ma proprio questo spirito ha consentito alla allora Divisione Sistemi di superare senza grossi scossoni la crisi che si è presentata nel 1992 e successivamente la grande crisi globale del 2008. In questo frangente è emerso quello che chiamo DNA della BU:

La capacità di affrontare le sfide più difficili,

con la consapevolezza che si sarebbero trasformate in successo!

D’altra parte, è una condizione indispensabile per mantenere quote di mercato in un panorama economico-industriale italiano e mondiale in fase calante. Ancor di più quando il mercato diventa trainante e l’innovazione tecnologica porta ad una drastica modernizzazione con macchine sempre più performanti. E questa consapevolezza la si acquisisce unicamente quando tutti i componenti del team sono determinati a raggiungere l’obiettivo.

Non è solamente l’alta professionalità delle persone che ha decretato un rapido e duraturo rapporto di fiducia con i clienti; l’aspetto molto importante di questo exploit è rappresentato dalla sinergia che non è mai mancata tra la allora Divisione Sistemi e l’area dedicata alla produzione componenti. Sempre pronta a dialogare per la realizzazione di componenti “speciali” adatti alle esigenze del cliente, con tempi di reazione molto stretti. Questa era ed è tuttora la vera forza del gruppo Duplomatic MS. Poche aziende nel panorama mondiale possono vantare una struttura così completa; non solo in grado di personalizzare l’impianto in accordo alle esigenze del cliente, ma di progettare e realizzare anche nuovi componenti “custom”, molte volte in esemplari unici!

Ecco spiegato il motivo per cui, nel corso degli anni, le applicazioni nel settore energetico e off-shore, notoriamente sempre alla ricerca di performance esasperate, sono diventate una quota molto importante del giro di affari della BU Hydraulic Systems di Duplomatic MS.

La nuova sede di Lainate, attiva dal 2019, è stata studiata e realizzata per migliorare il processo produttivo e il flusso dei materiali, nell’ottica di ridurre i tempi di assemblaggio e di conseguenza rispettare le tempistiche e fornire un miglior servizio ai clienti. Inoltre essere presenti in determinati mercati implica il rispetto e la certificazione degli impianti in accordo alle norme non solo europee, ma anche internazionali che devono essere verificate da personale esterno. Nella nuova sede sono stati implementati piccoli spazi dedicati agli ispettori dei clienti finali all’interno dei quali possono redigere in completa autonomia i verbali di collaudo e interfacciarsi con la propria sede. La quota di mercato raggiunta dalla BU Hydraulic Systems di Duplomatic MS comporta ormai la presenza contemporanea di 2-3 ispettori ogni settimana.

Da poco tempo si è aggiunta anche la sede di Padova di Tecnologie Industriali ora completamente inglobata nella BU Hydraulic Systems di Duplomatic MS, da sempre specializzata nell’”oil & gas” e nelle applicazioni “speciali”, per le quali è richiesto un alto grado di ingegneria; un esempio su tutti la partecipazione alla realizzazione del Mose di Venezia.

Oggi parliamo quindi della BU Hydraulic Systems, una realtà che annovera al suo interno oltre 65 collaboratori, tra cui 25 tecnici.

Dal 1991 molte cose sono cambiate.

Per usare una metafora calcistica, possiamo dire che in questi 30 anni alcuni interpreti hanno appeso le scarpette al chiodo, altri hanno cambiato casacca, ma lo spirito della BU è rimasto inalterato; un gruppo di persone che riesce a dare il meglio di sé nelle problematiche difficili e complicate e che è riuscito a diventare una realtà importante nel panorama dell’impiantistica oleodinamica italiana. Il tutto certificato dagli attestati ricevuti, dal parco clienti che annovera i più importanti nomi dell’industria italiana e mondiale, dalle applicazioni realizzate, fino al prossimo successo quando verrà inaugurato il padiglione degli Emirati Arabi all’Expo di Dubai e il grande falco spiegherà le sue ali comandate da un impianto realizzato interamente dalla BU Hydraulic Systems di Duplomatic MS. Non solo sistemi oleodinamici, ma impianti “turn key” con la progettazione e realizzazione della parte elettrica di controllo e dell’installazione in sito. Questa è l’evoluzione di una BU che non si ferma al presente ma è continuamente proiettata sulle sfide future.

Io c’ero e ci sono ancora a testimoniare questa crescita significativa che ha avuto diversi interpreti nel corso degli anni, ma che ancora oggi con nuovo personale e nuovi stimoli sta consolidando una leadership tangibile.

Buon compleanno BU Hydraulic Systems di Duplomatic MS!

Giancarlo Scagliotti



Condividi



Ultime News



DUPLOMATIC TALKS. Oggi parliamo con...

Oggi parliamo con Roberto Renzini, Direttore BU Hydraulic Systems - Duplomatic

Roberto Renzini, Direttore BU Hydraulic Systems

In Duplomatic dal 2000 ha attraversato diverse aree aziendali con un obiettivo e una sensibilità particolari per l'organizzazione e la valorizzazione delle persone. Una storia professionale davvero molto interessante che aiuta a capire il vero valore di Duplomatic.

“NOI PROTAGONISTI INSIEME. Credere in NOI e nel nostro lavoro, per essere PROTAGONISTI del nostro presente e costruire INSIEME il nostro futuro" è il suo motto. Leggete l'intervista per scoprire il perché

 

 

 


SCARICA i contenuti MEDIA


Archivio news, comunicati e articoli

21/09/2021 Rassegna stampa
Expo 2020 Dubai, l’Italia dell’eccellenza e dell’innovazione insieme a Duplomatic MS

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DUPLOMATIC PER EXPO 2020  SU EXPOMAGAZINE.EU  "Il padiglione UAE progettato da Santiago Calatrava e...

20/09/2021 Rassegna stampa
Duplomatic Roof Project on Display at Dubai Expo

News su Fluidpower Journal dedicato al progetto per EXPO 2020 Leggi l'articolo...

16/09/2021 Primo piano
Il Motion Control Duplomatic fa volare EXPO 2020 DUBAI

Duplomatic rappresenta l’eccellenza ingegneristica del Made in Italy a Expo 2020 Dubai, dove ha realizzato il sistema di movimento della...

Archivio newsletter